Vai al contenuto

Lettura veloce: la guida per iniziare a leggere più velocemente

    La lettura veloce include un’insieme di tecniche e strategie per leggere più velocemente testi di varia natura. Le unità di misura della lettura veloce sono le PAM (parole al minuto) e la PC (la percentuale di comprensione). Le tecniche di lettura veloce sono efficaci quando ci permettono di aumentare il numero di parole al minuto che leggiamo mantenendo la percentuale di comprensione all’80-90%.
    In questa guida, onesta e completa, vedremo come iniziare ad usare la lettura veloce per diventare un lettore più veloce ed efficace.

    L’interesse della lettura veloce

    L’interesse di leggere più velocemente è evidente: risparmiare tempo con l’eventuale possibilità di leggere di più. Molti esperti di lettura veloce sostengono che un lettore lento può agevolmente raddoppiare la propria velocità di lettura. Riuscirci significa impiegare la metà del tempo a leggere un libro o studiare del materiale. 

    Lettura veloce per risparmiare tempo e leggere di più

    Vediamo, ad esempio, come la velocità di lettura influisce sul tempo necessario a finire un libro di 256 pagine che contiene in media 64 000 parole.

    Velocità di lettura in parola al minuto (PAM)Tempo per finire il libro
    200 320 minuti (5 ore e 20 minuti)
    250256 minuti (4 ore e 16 minuti)
    300213 minuti (3 ore e 46 minuti)
    400 160 minuti (1 ora e 40 minuti)
    500128 minuti (2 ore e 8 minuti)

    Dalla tabella si evince che aumentando la nostra velocità di solamente 50 parole al minuto, possiamo risparmiare più di un’ora, mentre passare dalle 200 alle 300 parole al minuto equivale ad economizzare quasi 2 ore del nostro prezioso tempo (per la precisione 107 minuti).

    Non sono andato oltre le 500 parole per rimanere in un terreno accessibile alla maggior parte delle persone: secondo quanto riporta Tony Buzan nel suo “Lettura veloce” i detentori del record di lettura veloce superebbero le 4000 parole al minuto. 

    La lettura veloce funziona davvero? La mia esperienza

    Devo confessare che quando ho iniziato ad interessarmi alla lettura veloce qualche anno fa, ero abbastanza scettico. Ero convinto che aumentando la velocità, fosse necessario sacrificare la comprensione di ciò che si legge. E più che leggere di più o più velocemente, il mio problema era sempre stato ricordare meglio tutto quello che leggevo (in questo articolo troverai le tecniche che uso per ricordare ciò che leggo).

    Il mio scetticismo non era giustificato: grazie alle tecniche di lettura veloce, sono riuscito a passare in poco meno di un anno dalle 250 alle 350 parole al minuto, senza sacrificare la percentuale di comprensione dei testi che leggo. 

    Oggi leggo circa 400-450 parole al minuto (a seconda della complessità del materiale) ed il mio motto in materia di lettura è diventato festina lente, una locuzione latina attribuita all’imperatore Augusto  e che potremmo tradurre “affrettati lentamente”. Mi sembra un adagio perfetto per sintetizzare la volontà di leggere più velocemente ma con la cautela necessaria per non sacrificare la comprensione.

    “Non sono un lettore veloce. Sono uno che capisce velocemente”.
    — Isaac Asimov

    È davvero possibile leggere 1000 parole al minuto?

    Tony Buzan, autore del libro “Lettura veloce” (che ho molto apprezzato per la sua completezza), sostiene che tutti possono raggiungere le 1000 parole al minuto: personalmente mi sembra un obiettivo poco realistico (almeno per la maggior parte delle persone). I miei dubbi sono condivisi dal neuroscienziato francese Stanislas Dehaene che nel suo “Reading in the brain” analizza i limiti del nostro apparato visivo e delle nostre capacità di lettura. A causa di questi limiti, Dehaene sostiene che quando leggiamo 400-500 parole al minuto siamo vicini alle velocità ottimale e che i corsi di lettura veloce che promettono di insegnarci a leggere 1000 parole al minuto devono essere guardati con scetticismo 1.
    Ti invito ad avere lo stesso scetticismo, soprattutto quando ti imbatti in corsi di lettura veloce carissimi che ti promettono di insegnarti a leggere 1000 parole al minuto dopo qualche giorno o settimana.

    Lettura veloce: i primi passi

    Il primo passo per migliorare le proprie capacità di lettura è effettuare un semplice test. Si tratta cronometrarsi mentre leggiamo un testo di cui conosciamo il numero di parole. Se il testo che leggiamo include 1500 parole e lo leggiamo in 6 minuti, allora sapremo che leggiamo 250 parole al minuto (basta dividere 1500 per 6).
    I test di lettura veloce includono anche una serie di domande che servono a stimare la percentuale di comprensione del testo appena letto.

    In seguito al test, potrai capire quali sono i tuoi margini di miglioramento facendo riferimento a questa scala che ho ripreso dall’ottimo “10 Days to Faster Reading” di Abby Marks Beale:

    100-200 parole al minutolettore lento
    200-300 parole al minutolettore medio
    300-400 lettore al minutobuon lettore
    400-500 lettore al minuto lettore sopra la media

    Sulla base della mia esperienza, credo che raggiungere le 300-400 parole al minuto sia abbastanza agevole, mentre superare le 400 richiede più tempo e pratica. 

    L’esperto di apprendimento Tony Buzan ci fa notare che esiste una correlazione tra velocità di lettura e livello di istruzione. Nel suo libro “Lettura veloce” Buzan ci fornisce queste statistiche:

    Durante le scuole elementari200 parole al minuto
    Durante le scuole medie e superiori250 parole al minuto
    Durante l’università320 parole al minuto
    Durante dottorati e master400 parole al minuto

    “La ragione della correlazione tra velocità e livello di istruzione non è tanto dovuta a una conoscenza su come leggere meglio, ma semplicemente alla pressione provocata dalla necessità di leggere molto più materiale in così poco tempo. In altre parole, la motivazione è un fattore cruciale”2.

    Per questo motivo, dopo aver terminato il proprio percorso di studi gli adulti, gli adulti iniziano a leggere molto più lentamente, in media tra le 150 e 250 parole al minuto (PAM).

    Gli ostacoli alla lettura veloce

    Per leggere più velocemente ed efficacemente devi innanzitutto liberarti da una serie di abitudini che costituiscono degli ostacoli.

    Ecco i principali ostacoli  che dovrai superare per diventare un lettore più veloce ed efficace:

    • mancanza di concentrazione: è ovvio che se non siamo concentrati, ci vorrà molto più tempo per leggere e capire un testo. Bisogna, dunque, evitare le interruzioni, distrazioni ed il multi-tasking
    • sognare ad occhi aperti/vagare con la mente: è capitato a tutti. Hai il libro davanti, giri le pagine ma ad un certo punto ti accorgi che stavi pensando a tutt’altro. Dovresti invece farti assorbire al 100% dal testo che vuoi leggere;
    • subvocalizzazione: è l’abitudine di leggere parola per parola nella nostra mente come se stessimo leggendo ad alta voce. Poiché in genere possiamo pronunciare 100-150 parole al minuto, questa abitudine ci rallenta notevolmente. “I lettori lenti sono considerati tali perchè leggono alla velocità del parlato”3.
      Alcune persone che subvocalizzano muovono le labbra come se stessero parlando oppure sentono la loro voce che parla nella mente;
    • regressioni: una regressione avviene quando leggi qualcosa che hai già letto. È causata di solito dalla mancanza di concentrazione e da una mente che vaga mentre legge;
    • salti all’indietro: si tratta di “una specie di tic visivo, uno scatto inconscio all’indietro su parole o frasi appena lette del quale non si è quasi mai consapevoli”4.

    Tutti questi ostacoli possono essere superati con qualche semplice accorgimento e mettendo in pratica delle tecniche di lettura veloce.

    Le strategie di lettura veloce più semplici e efficaci

    Vediamo adesso le strategie di lettura veloce più efficaci e semplici da mettere in pratica.

    Utilizzo di una guida per la lettura

    Lettura veloce con il dito o una guida

    La prima tecnica di cui volevo parlarti è utilizzare una guida o un puntatore per la lettura Uno dei migliori modi per rimanere concentrati è proprio usare una guida per la lettura.

    A molti di noi è stato detto a scuola di non leggere con il dito. In realtà, usare il dito ci permette di rimanere concentrati sulla lettura ed evitare le regressioni ed i salti all’indietro. Poiché il dito è un po’ troppo grande, è preferibile usare una guida più sottile come una matita o una penna (a patto che siano più sottili della dita). Quindi niente pennoni o matitoni. 

    Usare una guida ti aiuterà anche a guidare i movimenti degli occhi, rendendo il tuo modo di leggere molto più efficace. Posiziona la guida sotto la riga che stai leggendo e falla scorrere in avanti mentre leggi. La guida aumenta le velocità e la comprensione perché riduce il lavoro degli occhi, guidando i movimenti

    Anteprima e skimming

    Un’altra strategia di lettura veloce molto efficace e semplice da applicare è visualizzare in anteprima i contenuti che stai per leggere.
    Per un libro, ad esempio ti basta analizzare l’indice per capire in che modo è strutturato e quali sono i contenuti principali.
    Per un capitolo del libro o anche un articolo, puoi scorrere rapidamente le pagine per leggere i titoli dei paragrafi e l’inizio e la fine dei paragrafi stessi per estrapolare rapidamente il succo dell’informazione. Questa tecnica viene definita skimming o lettura orientativa: essa  ti permette in qualche colpo d’occhio di estrapolare i contenuti principali di una pagina.

    Concentrazione

    Come già visto, molti lettori lenti sono tali perché sognano ad occhi aperti o si lasciano distrarre da stimoli esterni. Quando leggi dovresti concentrarti al 100% sull’attività di lettura: scegli un momento della giornata in cui puoi leggere tranquillo e se possibile luogo in cui non puoi essere disturbato, metti il telefono in modalità aereo e previeni tutte le interruzioni. 

    A volte perdiamo la concentrazione perché non stiamo leggendo nel momento più giusto, ossia quando siamo riposati e disponibili mentalmente per leggere. Per questo meglio leggere la mattina o in pausa pranzo e non la sera quando siamo esausti. Per migliorare la tua concentrazione ti consiglio di leggere;

    L’interesse rispetto al materiale letto ha anch’esso la sua importanza: se un paragrafo, capitolo o libro non ti interessa abbastanza, allora perderai di continuo la concentrazione. Se non sei obbligato a leggere quel materiale, allora passa ad altro senza rimorsi.

    La concentrazione si allena e per questo se inizi ad impegnarti in questo senso, attiverai un circolo virtuoso che ti aiuterà a concentrarti sempre di più.

    Allenamento

    Per diventare un miglior lettore devi leggere molto. È il modo più semplice per leggere più velocemente: leggi di più e più regolarmente, perché la pratica ti renderà un miglior lettore. 

    Come sottolinea Jim Kwik, leggere è come fare sport:

    Più leggi, più il tuo muscolo della lettura diventerà forte ed allenato5
    — Jim Kwik.

    Mi sono avvicinato alla lettura veloce 7 anni fa e sono convinto di essere diventato un lettore più veloce ed efficace soprattutto grazie al fatto che ho letto più di 300 libri in questo periodo. Di sicuro le tecniche di lettura veloce mi hanno aiutato, ma l’allenamento alla lettura ha giocato un ruolo fondamentale.

    Come avvicinarsi alla lettura veloce

    In ogni caso, Il mio consiglio è cercare di migliorare la tua velocità di lettura senza trasformarla in un’ossessione. Sinceramente già quando leggi tra le 300-400 parole al minuto avrai una marcia in più rispetto al passato. Ricorda che l’importante è capire e ricordare ciò che leggi, quindi se hai bisogno di più tempo, prenditelo senza farti troppi problemi.

    Già applicando le strategie di base, potrai notare dei grossi miglioramenti. In seguito, se ne hai voglia e bisogno, potrai provare anche delle strategie più avanzate, magari leggendo i libri sulla lettura veloce che consiglio.

    Lettura veloce: i libri consigliati

    Se vuoi approfondire il tema della lettura veloce, ti consiglio di leggere:

    • “Lettura veloce” di Tony Buzan (che puoi trovare su Amazon o Il Giardino dei libri in versione italiana)
    • “10 days to faster reading” di Abby Markus Beale (che puoi trovare su Amazon in versione inglese)

    Le tecniche di lettura veloce che uso per leggere i libri

    Per ricapitolare, ecco le tecniche che hanno funzionato meglio per me e che ti possono dare i risultati più rapidi: 

    • prima di leggere il libro, analizzo l’indice per farmi una prima idea del suo contenuto e stabilisco i miei obiettivi per capire se voglio leggere tutto o saltare alcune parti;
    • prima di leggere un capitolo, utilizzo le tecniche di lettura orientativa o skimming per avere una prima idea della struttura e dei contenuti; 
      • Per fare skimming leggo la sintesi che spesso si trova alla fine del capitolo 
      • Poi leggo i titoli dei paragrafi e la prima ed ultima frase del paragrafo in questione, facendo attenzione a tutto ciò che è in grassetto, corsivo e alle parole chiave delle frasi
    • leggo usando una matita per guidare la lettura (all’inizio scorrevo tutta la linea e ora uso delle tecniche più avanzate);
    • mi concentro sulla lettura al 100%, prevenendo interruzioni ed evitando distrazioni
    • regolo la velocità di lettura in funzione del materiale che leggo e dei miei obiettivi.

    Conclusioni

    Le tecniche di lettura veloce presentate in questa guida dovrebbero renderci un lettore più veloce ed efficace. In ogni caso, leggendo più regolarmente noterai un miglioramento delle tue capacità di lettura, sia in termini di velocità che di comprensione. La cosa fondamentale è leggere il più possibile e farlo ogni giorno perché, come suggerisce il già citato Jim Kwik, anche la lettura può essere considerato un muscolo da allenare.


    Migliora te stesso/ e la tua vita

    Ciao sono Luca! 2 volte al mese condivido le migliori idee e strategie di crescita personale per aiutarti a migliorare
    Iscriviti gratis alla mia newsletter per ricevere riassunti di libri, podcast e tanti spunti per la tua crescita.

    Cliccando su "Voglio i riassunti", accetto l'informativa sulla privacy del sito.
    Niente spam o mail inutili. Hai la mia parola d'onore.



    Seguimi su Instagram

    Su Instagram condivido dei consigli e contenuti esclusivi che non potrai trovare altrove: Seguimi su Instagram


    Fonti e riferimenti

    1. Stanislas Dehaene, Reading in the brain, 2010, Penguin Book, pag. 17
    2.  Tony Buzan, Lettura veloce, 2010, Unicomunicazione, pag. 47
    3.  Abby Markus Beale, 10 Days to Faster Reading, 2001, Philip Leaf Group, pag. 12 (trad. mia)
    4. Tony Buzan, Lettura veloce, 2010, Unicomunicazione, pag. 155.
    5. Jim Kwik, Limitless: Upgrade Your Brain, Learn Anything Faster, and Unlock Your Exceptional Life, 2020, Hay House, pag. 246 (traduzione mia).

    2 commenti su “Lettura veloce: la guida per iniziare a leggere più velocemente”

    1. Antonio Pasquinelli

      Il riassunto è fatto in modo corretto e ben fatto. Conosco il metodo di Tony Buzan, però non riesco ad applicarlo in modo efficace .Giustamente hai fatto osservare che i livelli di 1000 parole al minuto non è raggiungibile, per chi svolge anche un’attività che permette di avere il reddito necessario per vivere. Non so se tu conosci altri metodi per raggiungere i livelli di Buzan.
      Il mio apprezzamento per il lavoro che fai

      1. Grazie mille per il tuo commento e per l’apprezzamento. Ho voluto parlare delle tecniche più semplici da applicare – penso che completerò con una seconda parte dedicata alle tecniche più avanzate. Una tecnica più avanzata e molto interessante è quella di leggere più parole alla volta usando la tecnica di lettura guidata dell’onda verticale. Richiede molto allenamento ma aiuta molto. Ma come scrivo nell’articolo, sono scettico rispetto al traguardo delle 1000 parole al minuto e penso che già leggere 400-450 parole al minuto sia un bel risultato.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *