L’arte della guerra è un incredibile caso letterario : concepito come trattato di strategia militare, questo piccolo libro ha conosciuto un incredibile successo che l’hanno portato attraverso i secoli a diventare non solo una lettura obbligata in ambito militare, ma in modo più sorprendente, un grande classico della crescita personale e nello specifico dell’imprenditoria e della strategia d’impresa.
Continuando a leggere questo riassunto in italiano scoprirai a cosa è dovuto il successo del libro di Sun Tzu e soprattutto quali sono gli insegnamenti principali che puoi trarne (per capire come usare l’arte della guerra nella vita quotidiana). E nella parte finale ti propongo la mia recensione de L’arte della guerra (in cui spiego tra le altre cose perché ho scelto di non inserirlo nella mia selezione dei miglior libri di crescita personale).

Tempo di lettura: 9 minuti

Ottieni altri abstract di libri fondamentali

Se vuoi ricevere la mia selezione di abstract di libri di riferimento e consigli per migliorare la tua vita, devi solo aggiungere il tuo nome e la tua e-mail qui:

Ricevi gratis i riassunti

dei migliori libri di crescita personale

Riassumo solo i migliori libri e quelli che hanno un impatto sulla mia vita. Che ne dici di riceverli regolarmente per guadagnare tempo e approfittare di tutte le cose che ho imparato? Ti basta dirmi su quale e-mail vuoi riceverli:

La scheda del libro “L’arte della guerra”

Titolo italiano: L’arte della guerra (in cinese 孫子兵法)
Titolo in inglese: The Art of War
Autore: Sun Tzu
Anno: VI-V secolo a.C.
Numero di pagine: 96
Categoria: Crescita personale, Strategia, Imprenditoria
Link per acquistare il libro in italiano: amzn.to/2JiVv0b
Link per acquistare il libro in inglese: amzn.to/2xmlBtC

La trama de “L’arte della guerra”: il libro in un paragrafo

L’arte della guerra è una sorta di manuale che vuole prepararci alle battaglie che la vita riserva a ciascuno di noi. Per prosperare in guerra, nello sport, negli affari e nella vita di tutti i giorni, dobbiamo essere in grado di scegliere le nostre battaglie (evitando quello perse in anticipo), identificare il momento più adatto per agire, pianificare strategicamente decisioni ed azioni e circondarci da donne ed uomini di spessore.

Per chi è questo libro / riassunto

“L’arte della guerra” è una lettura particolarmente utile per

  • l’imprenditore (in essere o divenire) che vuole battere la concorrenza
  • lo sportivo desideroso di migliorarsi e vincere contro gli avversari
  • chiunque debba guidare un team di persone (dall’ufficiale dell’esercito al manager aziendale)

L’autore: Chi è Sun Tzu

Sun Tzu l'arte della guerra

Vissuto con molta probabilità tra il 600 e 500 a. C., Sun Tzu era un generale e filosofo cinese.
Molto scarse sono le note biografiche relative a questo personaggio storico, il cui nome indissolubilmente legato a L’arte della guerra, uno dei trattati di strategia militare (e non solo) più famoso di tutti i tempi. Con poco meno di 100 pagine, Sun Tzu ha attraversato i secoli ispirando generali del calibro di Napoleone Bonaparte ed imprenditori come Evan Spiegel (fondatore di SnapChat).

Le 7 idee principali di “L’arte della guerra”

“L’arte della guerra” si compone di 13 capitoli piuttosto densi che contengono delle riflessioni e dei consigli che ruotano attorno allo stesso tema. Alcuni passaggi sono di conseguenza un po’ ripetitivi o troppo legati al mondo della strategia militare. Ho quindi scelto di presentarti solo quegli insegnamenti che potrai applicare nella tua vita professionale e personale.

#1 – Inizia solo le battaglie che sai di poter vincere

Riassunto L'arte della guerra riassunto

Saper scegliere le proprie battaglie è uno dei segreti fondamentali di quelle persone che sembrano accumulare vittorie dopo vittorie e sembrano riuscire in tutto ciò che intraprendono.
Per vincere devi quindi imparare a capire quando combattere e quando non farlo. Dietro tante sconfitte ci sarebbe dunque una cattiva decisione perché certe battaglie sono perse già prima di cominciare.
Questo consiglio è molto utile nell’ambito degli affari ed in particolare dell’imprenditoria: pensiamo al lancio di una piccola start-up che decida di mettersi in concorrenza diretta con un gigante del calibro di Windows, Coca Cola o Amazon. Si tratta della tipica guerra persa in anticipo perché sembra impensabile poter attaccare questi colossi.
Discorso simile nello sport: iscriversi ad una competizione il cui livello è palesemente al di sopra delle nostra capacità non è per nulla una buona idea perché di sicuro le cose non andranno bene.

He will win who knows when to fight and when not to fight. (Vincerà colui che sa quando comabbattere e quando non combattere)

 

#2 – Il modo migliore di vincere è non battersi

Molto spesso una delle migliori strategie è non battersi. Ciò può avvenire in due modi : 1) scegliere con cura le proprie battaglie, evitando quelle troppo rischiose ; 2) trovare un modo di combattere indirettamente.
Il primo punto è già stato affrontato nel paragrafo precedente. Veniamo al secondo con un esempio storico molto interessante. In due occasioni, il popolo russo ha saputo applicare i principi de “L’arte della guerra” alla lettera : la campagna russa di Napoleone e l’attacco all’Unione Sovietica da parte dell’esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale. In entrambe le occasioni, i russi hanno avuto l’intelligenza di evitare il conflitto diretto e lasciare che il “generale Inverno” stremasse le truppe nemiche. Infreddoliti e senza viveri (i russi giungevano fino a bruciare ed abbandonare delle intere città) i soldati di Napoleone e di Hitler/Mussolini persero queste battaglie senza neppure vedere l’esercito russo.
Se riprendiamo l’esempio legato al lancio di una start-up, il modo migliore di riuscire è trovare un settore dove la concorrenza sia debole oppure optare per un posizionamento strategico che ci permetta di differenziarci al punto da non entrare in conflitto con chi è già presente sul mercato.

In battle, there are not more than two methods of attack: the direct and indirect. (In battaglia, non ci sono più di due metodi di attacco: il metodo diretto e indiretto.)

#3 – Scegli con attenzione il momento più adatto per agire

sun tzu l'arte della guerra time

Saper scegliere il momento più adatto per agire è una delle capacità fondamentali di chi voglia vincere le proprie battaglie.
In guerra, nello sport, negli affari ma anche nella vita di tutti i giorni saper prendere la buona decisione al buon momento è assolutamente fondamentale.
Si tratta di un consiglio di grande utilità nel mondo de lavoro e degli affari. L’esempio che mi viene in mente è legato all’azienda di cui sono co-fondatore (MosaLingua). Il settore dell’apprendimento delle lingue straniere è altamente competitivo ma il nostro grande vantaggio è stato l’aver saputo lanciare al momento opportuno, quando imparare le lingue su smartphone e tablet era ancora una novità. Ciò ci ha permesso di posizionarci efficacemente sul mercato e costruire delle solide basi per il futuro. Lanciarsi oggi è ancora possibile ma molto più difficile, proprio per una questione di timing.
In realtà, questo è uno dei consigli più facilmente applicabili nella vita di tutti i giorni, al punto che sembra anche abbastanza palese ma è bene ricordarsi che spesso una buona decisione non basta. Bisogna saper prendere tale decisione al momento più opportuno.

#4 – Pianifica strategicamente le tue azioni

Sun Tzu insiste molto sull’importanza della preparazione e della strategia. Un buon generale prepara con attenzione e con largo anticipo la propria strategia. Una buona strategia sarà alla base di una vittoria e viceversa una cattiva strategia conterrà già i germi della sconfitta. L’autore arriva a scrivere che piuttosto che attaccare il nemico, bisognerà attaccare la sua strategie ed i suoi piani. Questo consiglio mi fa pensare alla famosa citazione di Abraham Lincoln :

Give me six hours to chop down a tree and I will spend the first four sharpening the axe. (Dammi sei ore per abbattere un albero e passerò le primie quattro ad affilare l’ascia.)

Ancora una volta, si tratta di un consiglio che possiamo applicare in vari ambiti:

  • business: avere una buona strategia è fondamentale per un azienda che voglia prosperare sul lungo termine
  • sport: un buon allenatore è colui che prepara strategicamente le sue partite
  • sfera personale: prima di prendere di une decisione importante, bisognerà riflettere a lungo, pesando i pro e contro ed analizzando le conseguenze. Mai essere impulsivi o affrettati.

The general who wins the battle makes many calculations in his temple before the battle is fought. The general who loses makes but few calculations beforehand. (Il generale che vince la battaglia fa molti calcoli nel suo tempio prima che la battaglia venga combattuta. Il generale che perde fa pochi calcoli in anticipo.)

#5 – Il cambiamento è fonte di opportunità

l'arte della guerra frasi

Uno dei 13 capitoli del libro è dedicato ai nove cambiamenti che possono intervenire nel corso della battaglia. Si tratta di consigli prettamente militari ma il grande messaggio che l’autore vuole trasmetterci è che nonostante la strategia e la preparazione siano fondamentali, bisogna anche sapersi adattare alle circostanze e saperle sfruttare a proprio favore.
Basti pensare a tutti i cambiamenti osservati nella nostra società ed in particolare nel mondo del lavoro: è chiaro il vantaggio detenuto da quelle persone che sanno adattarsi di più tali cambiamenti e trasformarli in opportunità.

#6 – Identifica le tue forze ed i tuoi punti deboli

Ecco un altro consiglio applicabile in vari ambiti della nostra vita: identificare con precisione i nostri punti deboli e punti forti.
Molto spesso sopravvalutiamo o sottostimiamo le nostre capacità: in entrambi i casi il fallimento è dietro l’angolo. Questo consiglio è legato ai primi due della mia selezione: è fondamentale saper scegliere le proprie battaglia e capire quando combattere e quando evitare il conflitto.
Naturalmente possiamo lavorare sui punti deboli e migliorarci ma battersi su un terreno in cui siamo palesemente meno forti è fonte di sconfitte e delusioni.

#7 – Scegli con cura i membri del tuo team e guidali verso il successo

l'arte della guerra libro

Chiudo con un consiglio applicabile soprattutto al mondo dello sport e degli affari. Avere una buona squadra è spesso la cosa più importante di tutte. Nel corso del libro Sun Tzu affronta varie volte l’argomento e sottolinea quanto sia importante per un generale scegliere con cura i suoi soldati e guidarli in modo efficace. Ecco qualche prezioso consiglio:

  • è importante memorizzare il nome di ogni soldato (come direbbe Dale Carnegie “chiama sempre le persone per nome”)
  • se conosci le capacità e debolezze dei membri del tuo team, potrai sfruttarle a tuo favore
  • identifica i momenti in cui i tuoi uomini sono ben predisposti per scegliere il momento più adatto per agire
  • il numero di persone che compongono un team non è tutto. Molto più importante e la qualità di queste persone
  • evita l’inattività: niente demotiva e indebolisce di più un team che la mancanza di azione
  • guida tutto il tuo team come se stessi tenendo per mano ciascuno dei suoi membri: anche se sei a capo di una grande squadra, non dimenticare mai l’interazione diretta con ogni persona
  • tratta i membri della tua squadra come membri della tua famiglia e otterrai rispetto e lealtà.

A skilled general leads his army, as if he was leading a single man by the hand. (Un generale esperto guida il suo esercito, come se stesse conducendo un solo uomo per mano.)

Ricevi gratis i riassunti

dei migliori libri di crescita personale

Riassumo solo i migliori libri e quelli che hanno un impatto sulla mia vita. Che ne dici di riceverli regolarmente per guadagnare tempo e approfittare di tutte le cose che ho imparato? Ti basta dirmi su quale e-mail vuoi riceverli:

Conclusioni

L’avrai capito: nonostante il titolo, gli insegnamenti de “L’arte della guerra” sono applicabili in vari ambiti della vita. Basta sostituire la parola “nemico” con “concorrente” o “avversario” o la parola “soldato” con “collaboratore” o “compagno di squadra” ed ecco che i consigli di Sun Tsu possono applicarsi al mondo del lavoro, dello sport o ancora delle sfide che la sfera personale spesso si riserva.
Il messaggi principale di questo breve ma denso saggio è che per vincere le nostra battaglie dobbiamo dedicare il tempo necessario alla pianificazione ed alla strategia. Anche in ambiti in cui il nostro corpo è protagonista (penso allo sport), in realtà è la mente a poter fare tutta la differenza.

If the mind is willing, the flesh could go on and on without many things. (Se la mente vuole, la carne potrebbe andare avanti senza molte cose.)

L’arte della guerra nella vita quotidiana: come metterne in pratica i consigli

Concludo sempre i miei riassunti con una sezioncina più pratica per aiutarti a passare dalle parole all’azione. Ecco qualche spunto:

  • sfera personale : prendi un foglio di carta ed elenca i tuoi punti forti e deboli. In seguito, rifletti a come sfruttare gli uni e gli altri per migliorare un ambito della tua vita.
  • affari: rifletti al tuo posizionamento sul mercato per capire se non stai sbagliando qualcosa. Un concorrente ti sta dando troppo fastidio? Forse ti sei messo troppo in concorrenza diretta e puoi trovare modi più astuti per far prosperare la tua attività.
  • sport: non riesci a motivarti per fare più sport ed attività fisica? Forse hai bisogno di circondarti da persone motivate che hanno lo stesso obiettivo. Cerca di entrare in un gruppo di persone he fanno sport regolarmente oppure forma un tuo team con degli amici.

“L’arte della guerra”: frasi e citazioni

He will win who’s army is animated by the same spirit throughout all it’s ranks. (Vincerà chi è l’esercito animato dallo stesso spirito in tutti i suoi ranghi.)

Supreme excellence consists in breaking the enemy’s resistance without fighting. (L’eccellenza suprema consiste nel rompere la resistenza del nemico senza combattere..)

Let your plans be dark and impenetrable as night, and when you move fall like a thunderbolt. (Lascia che i tuoi piani siano oscuri e impenetrabili come la notte, e quando ti muovi cadi come un fulmine.)

He will win who, prepared himself, waits to take the enemy unprepared. (Vincerà chi, preparato se stesso, aspetta di prendere il nemico impreparato.)

In the midst of chaos, there is also opportunity. (Nel mezzo del caos, c’è anche l’opportunità)

Treat your men as you would your own beloved sons. And they will follow you into the deepest valley. (Tratta i tuoi uomini come faresti con i tuoi amati figli. E ti seguiranno nella valle più profonda).

Great results, can be achieved with small forces. (Grandi risultati, possono essere raggiunti con piccole forze)

Come approfondire “L’arte della guerra”

La recensione di “L’arte della guerra”

Non è un caso che “L’arte della guerra” abbia attraversato i secoli e sia diventato un classico dello sviluppo personale. Dietro tanto teoria militare ed esempi legati al mondo degli eserciti, si celano tanti utili insegnamenti da applicare in altri ambiti. Personalmente non condivido al 100% l’entusiasmo che circonda questo libro e non mi sento di consigliarlo a tutti. Molte pagine sono abbastanza pesanti (penso ad esempio a tutte quelle dedicate al campo di battaglia) e nonostante sia un lettore molto allenato devo dire che ho fatto fatica in vari momenti. Leggerne un riassunto (il mio magari?) sarà più utile ed efficace per la maggior parte delle persone: alla fine tutta la parte dedicata alla guerra lascia gli insegnamenti che ho selezionato.
Ecco i voti della mia recensione:

Utilità
Facilità di lettura
Rapporto tempo/benefici
Media

Ricevi gratis i riassunti

dei migliori libri di crescita personale

Riassumo solo i migliori libri e quelli che hanno un impatto sulla mia vita. Che ne dici di riceverli regolarmente per guadagnare tempo e approfittare di tutte le cose che ho imparato? Ti basta dirmi su quale e-mail vuoi riceverli:

Dai un voto a questo riassunto/articolo per motivarmi a scriverne altri. Grazie!
[Totale: 1 Media: 5]