Come ottenere il meglio da sé e dagli altri

“Come ottenere il meglio da sé e dagli altri ” è uno dei libri più conosciuti e venduti di Tony Robbins. L’edizione originale del libro è stata pubblicata nel 1986 con il titolo “Unlimited Power”. Un anno più tardi la Bompiani ha pubblicato l’edizione italiana che ha riscosso un buon successo commerciale. Il tema principale del testo è la comunicazione con sé stessi e con gli altri al fine di ottenere il potere di raggiungere i propri obiettivi. Di seguito troverai una piccola sintesi e la recensione completa di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”.

Tempo di lettura: 11 minuti

La scheda del libro “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”

Copertina di Come ottenere il meglio da sé e dagli altri
La copertina dell’edizione italiana di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri” di Tony Robbins

Titolo italiano: Come ottenere il meglio da sé e dagli altri
Titolo in inglese: Unlimited Power
Autore: Tony Robbins
Anno: 1986 (USA), Italia (1987)
Numero di pagine: 389
Categoria: Crescita personale e felicità
Link per acquistare il libro in italiano: https://amzn.to/2yPf9iG
Link per acquistare il libro in inglese: https://amzn.to/3dwgRaN

Per chi è “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”

“Come ottenere il meglio da sé e dagli altri” è una lettura che può rivelarsi di grande utilità per tutti. Lo consiglierei in modo particolare a

  • chi sente di avere stati d’animo tendenzialmente negativi
  • coloro che vogliono scoprire i principi di base della Programmazione Neuro Linguistica per migliorare il proprio dialogo interiore
  • le persone che vogliono migliorare i propri rapporti con gli altri
  • chi vuole raggiungere il successo tanto a livello personale che professionale
  • chiunque voglia trasformare in realtà i propri desideri (a patto che sia disposto a passare all’azione per farlo).

La trama di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”: il libro in un paragrafo

Per ottenere successo e raggiungere i nostri obiettivi è fondamentale sviluppare la capacità di comunicare in modo efficace con gli altri e soprattutto con noi stessi. Si tratta di una dote che ciascuno di noi può sviluppare e che, unita alla capacità di agire con efficacia, può farci ottenere un “potere illimitato”, ossia il meglio da noi stessi e dagli altri.

L’autore: Chi è Tony Robbins

Tony Robbins, autore di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri” e di tanti altri best-seller mondiali.

Anthony “Tony” Robbins è uno dei nomi di punta del mondo della crescita personale ed è riconosciuto come il formatore motivazionale per eccellenza. Durante la sua lunga carriera Robbins è stato il coach personale di tre presidenti americani, varie star mondiali e campioni sportivi. Fondatore di numerose imprese, Robbins è anche considerato come uno degli uomini d’affari più influenti degli Stati Uniti. La sua attività principale ruota intorno ai seminari di cui è protagonista e che riscuotono sempre grande successo in tutto il mondo. Oltre a “Come ottenere il meglio da sé e dagli altrii”, Robbins ha pubblicato i bestseller “Come migliorare il proprio stato mentale, fisico, finanziario”, “Incrollabile”. La tua strategia per la libertà finanziaria“, “Passi da gigante”, “Consigli da amico” e “Soldi. Domina il gioco”.

Come ottenere il meglio da sé e dagli altri secondo Tony Robbins

IDEA #1 – Impara a padroneggiare la tua comunicazione interna

La capacità di comunicare con gli altri e con noi stessi è una dote fondamentale. Coloro che hanno imparato a comunicare efficacemente hanno il potere di cambiare la propria vita. In particolare, è molto importante padroneggiare la comunicazione interna perché la nostra felicità ed il nostro successo dipendono proprio dal nostro modo di comunicare con noi stessi.

Questa comunicazione interna influenza la nostra interpretazione di quello che ci accade. Molto più importante di quello che ci succede è appunto come lo interpretiamo. Molti di noi pensano che gli stati d’animo siano al di fuori del nostro controllo. In realtà, abbiamo il grande potere di controllare la nostra attività mentale ed influire sui nostri stati d’animo.

Questo lavoro sulla nostra comunicazione interna ed esterna è una delle prerogative della Programmazione Neuro Linguistica (PNL), una disciplina che ci insegna a dirigere i nostri stati d’animo e comportamenti per ottenere i risultati che vogliamo.
Bandler e Grinder, considerati tra i padri della PNL, hanno studiato a lungo i fattori che consentono ad alcuni individui di raggiungere l’eccellenza. Per i due studiosi 3 sono gli ingredienti fondamentali per imitare il successo di questo persone ed ottenere l’eccellenza:

  • Il sistema di credenze: ciò che crediamo di poter o non poter fare determina quello che possiamo o non possiamo fare
  • La sintassi mentale: si tratta del modo in cui organizziamo i nostri pensieri
  • La fisiologia: il modo in cui camminiamo, le nostre espressioni facciali, il nostro modo di respirare possono avere un impatto sul nostro stato d’animo perché mente e corpo sono indissolubilmente connessi.

Agendo su questi 3 fattori, potremo imitare coloro che hanno ottenuto l’eccellenza per replicarne i risultati, attraverso un processo detto “modellamento”.

IDEA #2 – L’azione è la chiave del successo

Per l’autore, le persone che hanno raggiunto l’eccellenza applicano la cosiddetta “Formula Fondamentale del Successo” che si divide in 4 tappe:

  1. Conoscere il risultato che si vuol ottenere 
  2. Agire per trasformare i nostri desideri in realtà
  3. Sviluppare la capacità di riconoscere le azioni che ci portano più vicino ai risultati
  4. Essere disposti a cambiare il proprio comportamento finché non si ottiene ciò che si vuole.

La seconda tappa occupa un posto di rilievo perché la conoscenza da sola non basta. È un’idea molto cara a Jim Rohn, che nei suoi libri ha sempre insistito sul fatto che è la capacità di agire a fare davvero la differenza. E Robbins tiene a ricordare questo prezioso insegnamento di uno dei suoi maestri. Senza azione, i nostri desideri resteranno dei sogni non realizzati. Ed agire può essere dannatamente difficile: d’altronde è per questo che non tutti raggiungono il successo e gli obiettivi prefissati.

IDEA #3 – Per ottenere successo prendi a modello chi lo ha ottenuto

Una delle strade maestre verso l’eccellenza è il cosiddetto “modellamento”, ossia l’atto di prendere a modello una persona che ha raggiunto i risultati che vogliamo ottenere. L’autore scrive:

“Se desiderate ottenere il successo, non avete da far altro che trovare un modo di imitare coloro che sono già riusciti ad assicurarselo”.
— Tony Robbins

Come una sorta di investigatore, dobbiamo quindi analizzare le azioni ed i pensieri delle persone di cui vogliamo replicare i risultati. Citando il grande Jim Rohn (uno dei mentori di Robbins), l’autore ci ricorda che “il successo lascia tracce”. Le persone che sono arrivate in alto non sono nate con il successo, ma lo hanno raggiunto. E per fare lo stesso dobbiamo essere capaci di trovare le tracce del loro successo, ossia le decisioni che hanno preso, la loro carriera, i loro pensieri e persino il loro modo di parlare e muoversi.

In sintesi, il processo di modellamente implica 3 fasi:

  1. trovare una persona che ha ottenuto i risultati che vogliamo
  2. studiare i suoi pensieri, comportamenti e movimenti
  3. imitare la persona scelta fino a raggiungere gli stessi risultati.

IDEA #4 – Influenza i tuoi stati d’animo

Come già accennato, capire i nostri d’animo è una delle chiavi per raggiungere l’eccellenza. È uno dei temi ricorrenti di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”.

“Il nostro comportamento è il risultato dello stato d’animo nel quale ci troviamo”.
— Robbins

La buona notizia è che abbiamo la capacità di influenzare in modo positivo i nostri stati d’animo. È proprio questa capacità a distinguere coloro che hanno successo da coloro che falliscono: i primi sono in grado di mettersi in uno stato d’animo che dà loro la forza necessaria per raggiungere i propri obiettivi. 

Capire i nostri stati d’animo significa comprendere che essi sono costituiti da 2 elementi:

  1. le rappresentazioni interne, ossia le credenze, gli atteggiamenti, i valori e le esperienze precedenti
  2. la fisiologia, ovvero il nostro modo di percepire e rappresentarci il mondo.

Esiste un rapporto strettissimo tra rappresentazioni interne e fisiologia, che rappresentano rispettivamente la nostra mente ed il nostro corpo. Mente e corpo si influenzano a vicenda e costituiscono un tutt’uno. Se siamo ansiosi o stressati, il nostro corpo ne soffrirà e questo stato d’animo influenzerà la nostra respirazione, i nostri movimenti e la nostra salute. Allo stesso modo, quando siamo molto stanchi fisicamente, tendiamo ad avere più pensieri negativi.

IDEA #5 – Impara a comunicare con con gli altri e con te stesso

Una delle chiavi per raggiungere un potere illimitato è essere in grado di comunicare in modo preciso. Le persone che sono in grado di comunicare in modo preciso ed accurato ciò che vogliono hanno maggiori possibilità di raggiungere l’eccellenza. La qualità della nostra vita è, infatti, determinata proprio dal modo con cui comunichiamo con gli altri e noi stessi
Esiste una differenza tra la realtà e la nostra rappresentazione verbale di essa. È un po’ come il rapporto tra la mappa ed il territorio: la mappa non è il territorio, nel senso che una mappa è solo una rappresentazione di esso. Quanto più la nostra rappresentazione verbale (la mappa) sarà precisa, tanto più essa descriverà con efficacia la nostra realtà (il territorio).

Esiste una differenza tra la realtà e la nostra rappresentazione verbale di essa. È un po’ come il rapporto tra la mappa ed il territorio: la mappa non è il territorio, nel senso che una mappa è solo una rappresentazione di esso. Quanto più la nostra rappresentazione verbale (la mappa) sarà precisa, tanto più essa descriverà con efficacia la nostra realtà (il territorio).

IDEA #6 – Le nostre credenze sono alla base del nostro successo o insuccesso

Le nostre credenze sono una delle forze più potenti a nostra disposizione. Ciò che crediamo può infatti plasmare il corso delle nostre azioni e spingerci verso il successo o l’insuccesso.

“Le credenze sono paragonabili a comandanti del cervello”.
— Tony Robbins

Ciò vuol dire che quando siamo fermamente convinti di qualcosa, è come se dessimo un’ordine al nostro cervello. Un ordine che ci porterà più vicini a quello che vogliamo. Naturalmente esistono anche delle credenze limitanti che, all’opposto, costituiranno un ostacolo per i nostri obiettivi.
Per questo motivo, le nostre convinzioni sono il punto di partenza di ogni processo di miglioramento.

IDEA #7 – Migliora i rapporti attraverso il rispecchiamento

“La capacità di stabilire rapporti è una delle capacità più importanti di cui una persona possa essere dotata”.
— Tony Robbins

Quando siamo in grado di stabilire buoni rapporti, è possible capire come ottenere il meglio da sé e dagli altri. In questo modo, le persone diventeranno delle risorse al servizio del nostro successo.
Secondo l’autore, non è affatto vero che “gli opposti si attraggono”. Qualche differenza aiuta a dinamizzare il rapporto, ma in generale ognuno di noi preferisce circondarsi da persone abbastanza simili a noi.
Per fortuna, possiamo scegliere di concentrarci sulle somiglianze e non sulle differenze, trovando armonia anche nelle situazioni potenzialmente più conflittuali.

La maniera migliore per stabilire o migliorare i rapporti con un’altra persona è il processo di “rispecchiamento”. Esso consiste nell’adattare le nostre parole e la nostra fisiologia a quella di un’altra persona. Potremo così scegliere quelle parole, quel tono di voce, quel timbro e quei gesti che ci rendono più simili alla persona con cui vogliamo stabilire un rapporto. Quest’ultima noterà ben presto questa somiglianza e si sentirà più compresa e vicina a noi. La capacità di rispecchiare l’altro può essere allenata e chiunque può diventare un bravo “rispecchiatore”. 

IDEA #8 – Pratica l’arte del reframing

“Nulla al mondo ha un significato implicito; le nostre sensazioni e il nostro agire dipendono dalla percezione che ne abbiamo”.
— Tony Robbins

Per questo motivo, siamo noi a determinare il significato degli eventi e delle situazioni. Spesso la nostra interpretazione degli eventi si basa sul modo in cui li abbiamo percepiti in passato. È possibile, tuttavia, trasformare la nostra rappresentazione o percezione degli eventi in modo da cambiare i nostri stati d’animo e comportamenti.
Questo processo viene definito reframing o ricontestualizzazione. La forma più semplice di ricontestualizzazione è quando trasformiamo un’affermazione positiva in negativa o quando riusciamo a vedere il lato positivo di un evento negativo.

Esistono due tipi principali di ricontestualizzazione:

  • il reframing del contesto: si applica su un’esperienza che sembra essere negativa o indesiderabile, mostrando come la stessa esperienza sia di grande vantaggio in un altro contesto
  • il reframing dei contenuti: consiste invece nel prendere una situazione e cambiarne il significato.

IDEA #9 – Ancorati al successo

Alcune persone si emozionano tantissimo quando vedono la bandiera del proprio paese. Se ci pensiamo, una bandiera non è altro che un pezzo di tela colorata. In realtà, la bandiera del nostro paese rispecchia una serie di valori e caratteristiche chi ci accomunano ai nostri compatrioti. In queste situazioni, la bandiera diventa uno stimolo, un punto d’appoggio o meglio un’ancora collegata ad una serie di stati d’animo.

Il nostro mondo è pieno di ancore: ancore visive (la citata bandiera), ancore olfattive (un determinato profumo che ci ricorda una persona del passato) o ancora ancore uditive (una canzone che ci porta indietro nel tempo).
Nella maggior parte dei casi siamo “ancorati” in modo del tutto casuale. Poiché le ancore possono avere un effetto sui nostri stati d’animo e quindi sui nostri comportamenti, è importante prendere in mano la situazione. Possiamo, infatti, controllare il processo di “ancoramento” per introdurre ancore positive ed eliminare quelle negative.

Oltre a creare ancore, possiamo sbarazzarci dalle ancore negative della nostra vita. Il punto di partenza del processo di ancoramento è proprio rendersi conto delle nostre ancore positive e negative.

IDEA #10 – Lavora sui tuoi valori

I valori occupano un posto di rilievo nella nostra vita. Si tratta  di quell’insieme di “regole che facciamo proprie nei nostri confronti e in quelli degli altri e in base alle quali misuriamo o giudichiamo successo e fallimento”. I nostri valori sono un tutt’uno con i nostri sistemi di credenze e hanno un impatto enorme su come agiamo e come pensiamo. 

Molti dei nostri valori ci sono stati inculcati dai genitori in modo consapevole o meno. Spesso senza volerlo, i genitori ci trasmettono dei valori facendoci capire che parlare e comportarsi in un certo modo ci renderà un bambino buono o cattivo. La scuola e l’ambiente di lavoro agiscono allo stesso modo. In un’azienda, ad esempio, potrà fare carriera solo chi dimostra di aver fatto propri i valori aziendali. È quindi molto importante compiere un lavoro di analisi per scoprire i nostri valori supremi ed agire in accordo con essi. Questo ci permetterà di capire cosa è veramente importante per noi ed agire in conseguenza.

Allo stesso modo, per stabilire dei buoni rapporti con una persona, dobbiamo essere consapevoli dei suoi valori più importanti. La comunanza dei valori è, infatti, la base di un buon rapporto. Se vogliamo migliorare i nostri rapporti dobbiamo scoprire i valori che abbiamo in comune con una persona e poi cercare nei limiti del possibile di sostenere e soddisfare i valori più importanti dell’altro. 

Conclusione su “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”

La comunicazione (interna ed esterna) è la chiave del successo. Essa è lo strumento fondamentale per raggiungere quel potere illimitato citato sulla copertina del libro originale (il cui titolo è appunto “Unlimited Power”).
Comunicare in modo efficace con sé stessi significa riuscire a cambiare il modo in cui vediamo il mondo ed interpretiamo ciò che ci accade. Allo stesso modo, comunicare efficacemente con gli altri ci aiuterà a stabilire rapporti positivi ed appaganti. Nessuna persona di successo può fare astrazione degli altri ed il rapporto con gli altri è alla base della nostra felicità. Per questo motivo, dobbiamo sforzarci di migliorare la nostra comunicazione con gli altri.

Come ottenere il meglio da sé e dagli altri PDF, ePub e mobi (riassunto in italiano)

In questo articolo mi sono limitato a presentare i temi principali del libro di Robbins. È un libro abbastanza difficile da leggere ma che contiene tantissimi spunti utili e strategie da mettere in pratica per migliorare la nostra vita. Se vuoi approfondirlo e scoprire come applicarlo nella tua vita, puoi ottenere un ebook (in formato PDF, mobi e ePub) e audiobook (mp3) da leggere ed ascoltare. Contiene un piano d’azione per applicare concretamente le le strategie presentare nel libro. Per ottenere il riassunto di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”, clicca su questo link o sull’immagine.

Come ottenere il meglio da sé e dagli altri riassunto italiano (eBook+audiobook)

Recensione di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”

La copertina di “Unlimited Power”, l’edizione originale di “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”.

“Come ottenere il meglio da sé e dagli altri” (“Unlimited Power” nell’edizione originale) è un libro molto denso di contenuti e che contiene tantissimi spunti interessanti. Il libro è suddiviso in 3 parti e 21 capitoli: in ognuno di essi Robbins propone una grande quantità di idee e strategie per lavorare sul miglioramento di sé stessi e del rapporto con gli altri. Nonostante sia stato pubblicato 35 anni fa, questo testo rimane attuale ed efficace. Anche se è alquanto ripetitivo, è una lettura molto interessante soprattutto perché Tony Robbins riesce a trasmettere una carica ed una motivazione incredibili.
Preciso che come in molti libri di Robbins, bisogna “scremarlo” un po’ perché in certi passaggi ci ho trovato un po’ di fuffa ed esagerazioni (penso soprattutto ad un paragrafo sulla pirobazia stile Giucas Casella). Ma Robbins sembra sincero globalmente sincero e ben intenzionato e quindi possiamo concentrarci su quanto di buono il libro pùo offrirci.

Non è un libro di facile lettura a causa della densità dei contenuti, della lunghezza (quasi 400 pagine belle piene) e della scelte tipografiche dell’edizione italiana. Anche nelle ristampe più recenti, la Bompiani ha scelto un carattere ed un tipo di impaginazione molto sgradevoli da leggere. Tanto che a chi è a suo agio con l’inglese consiglierei piuttosto l’edizione originale “Unlimited Power”.
Per concludere, “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri” è una lettura molto interessante nonostante due piccoli difetti: è molto ripetitivo ed è un po’ difficile da leggere. A livello globale, però, credo che sia importante conoscere i temi e contenuti principali del libro.

Ecco i voti della mia recensione:

Utilità4 / 5
Facilità di lettura3 / 5
Rapporto tempo/benefici3.5 / 5
Media3.5 / 5

Ottieni i miei corsi e riassunti

Se i contenuti che pubblico sul blog ti sono piaciuti, iscriviti ai miei corsi per ottenere tutti i miei riassunti. Organizzati in un percorso strutturato attorno a dei temi precisi (crescita personale, educazione finanziaria, produttività...), potrai scaricarli in formato PDF e audio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *